POTASSIO

indispensabile per cuore, muscoli e per prevenire il diabete

Sintomi da carenza

I disturbi che possono richiedere una maggiore bio-disponibilità di potassio:

  1. Debolezza muscolare (atrofia, intorpidimento e spasmi)
  2. Edema
  3. Paralisi intestinale
  4. Coliche infantili
  5. Disordini del metabolismo steroideo
  6. Ipoglicemia
  7. Diabete
  8. Problemi di diuresi
  9. Anormalità cardiache (polso lento e debole)
  10. Lesioni necrotiche del cuore
  11. Miocardite
  12. Extrasistole ventricolari
  13. Fibrillazione atriale


Nel nostro corpo

La quantità del potassio nel nostro corpo è dello 0,22% quindi un uomo di 70 kg avrà mediamente in corpo 154 mg di potassio .

Nei laboratori chimici un sale molto usato è il potassio permanganato ( KMnO4 ) dove viene sfruttata la sua capacità di cambiare colore ( dal viola al rosa ) se coinvolto in una reazione di ossidoriduzione .

Il potassio è un elemento indispensabile per TUTTI gli organismi viventi, per i quali è inoltre importante mantenere nelle cellule e nei liquidi organici un appropriato rapporto quantitativo tra potassio e sodio . In particolare, il potassio esercita un’importante funzione sul muscolo cardiaco, diminuendo la forza di contrazione, l’eccitabilità e la conducibilità del cuore . A forti dosi il potassio provoca la contrazione della muscolatura liscia dei vasi sanguigni, libera acetilcolina dai depositi tessutali, stimola i gangli del sistema simpatico e la misollare del surrene, aumenta la contrattilità dei muscoli scheletrici, comportandosi come antagonista del curaro .

Il potassio viene introdotto nell’organismo con gli alimenti ed eliminato per via renale . Stati di iperpotassiemia possono instaurarsi in seguito a somministrazione di forti dosi di potassio per via endovenosa o piu’ comunemente nei soggetti con insufficienza renale acuta e cronica, nei quali esiste un deficit dell’eliminazione urinaria del potassio . Per contro, a causa di varie situazioni patologiche (vomito incoercibile, diarree, acidosi, tumori surrenalici, impiego protratto di certi diuretici ) si puo’ verificare una perdita eccessiva di potassio e quindi una condizione di ipopotassiemia caratterizzata da perdita dell’appetito, nausea, astenia, crampi muscolari, ileo paralitico, confusione mentale, turbe elettrocardiografiche con inversione dell’onda T e ipotensione .

L’insufficienza di potassio è una delle cause primarie delle anormalità cardiache: è stato provato che la mancanza di potassio nei muscoli del cuore è una delle cause primarie di morte improvvisa . Animali di laboratorio alimentati con una dieta priva di potassio si sono manifestati danni al cuore paragonabili a quelli provocati in un attacco cardiaco nell’uomo (piccole emorragie, necrosi, infiammazione, cicatrici, calcificazione, ecc.).

Quando la concentrazione di ioni potassio nel cuore è bassa, ioni di sodio prendono il posto del potassio nelle cellule cardiache, come si riscontra nell’attacco di cuore congestizio e in altre irregolarità come la fibrillazione atriale . Il basso livello di potassio interferisce anche con il metabolismo del glucosio, privando il cuore di energia e riducendone le contrazioni . Lo zucchero è infatti un antagonista del potassio e coloro che hanno problemi di metabolismo dello zucchero si avvantaggiano particolarmente del potassio che puo’ alleviare i sintomi di ipoglicemia .

Il potassio viene anche usato per curare muscoli flaccidi, atrofia muscolare, intorpidimento e interferenze con l’eccitazione nevosa .

In ultima analisi per capire l’importanza del potassio basta considerare che la trasmissione nervosa e muscolare è dovuta all’entrata e uscita del potassio e del sodio delle cellule nervose e muscolari stesse.

Chimica

Potassio: E’ un elemento contenuto nel Gruppo IA dei metalli alcalini . La maggior parte dei sali di potassio sono solubili in acqua . E’ al settimo posto fra gli elementi della crosta terrestre . Il potassio è molto importante nel mondo animale ma soprattutto nel mondo vegetale .

I superossidi reagiscono con acqua formando ossigeno . Per es. 2 KO2 + 2 H2O = 2 KOH + O2 + H2O2 .

Il superossido di potassio è stato usato nelle apparecchiature respiratorie a riciclo nelle quali l’aria esalata viene purificata, riciclata e ancora respirata . La reazione fra KO2 e l’umidità presente nell’aria esalata, genera ossigeno e il KOH formato trattiene l’anidride carbonica (biossido di carbonio): KOH + CO2 = KHCO3

Il potassio cloruro è un sale che ha una solubilità ininfluente dalla temperatura ( cosi’ come il sodio cloruro che è il comune sale da cucina) ad esempio da 0° C. a 100° C. la solubilità è praticamente la stessa .