Genesi di un tumore - Parte 2

Clicca qui per leggere la prima parte

La genesi di un tumore non ha ancora trovato una teoria che sia in grado di spiegare questa anomalia del nostro corpo.

Il punto di riferimento sulla genesi di un tumore per la medicina classica e' che i geni "oncogeni" non sono piu' controllati dai geni cossiddetti "oncosopressori" ed inoltre gli "oncogeni" subiscono delle modificazioni strutturali che alterano i segnali regolatori della funzionalita' cellulare; uno dei danni maggiori e' la mancanza di controllo della proliferazione cellulare; quindi l'oncogene "silente" si trasforma in oncogene "attivo".

Visita la sezione dedicata ai prodotti

L'oncogene silente rimane tale finche' specifici geni detti "controllori" evitano che si modifichino; ma se qualche sostanza chimica fa in modo che avvengano delle modificazioni nei geni controllori come la sostituzione di un aminoacido, essi non riescono piu' a svolgere il loro compito e cosi' l'oncogene silente si attiva.

Alcuni oncogeni codificano proteine che somigliano a determinati fattori di crescita cellulare oppure somigliano a recettori di membrana cellulare specifici per questi fattori di crescita; cosi' tali recettori trasmettono il messaggio del fattore di crescita nel citoplasma;

Visita la sezione dedicata ai prodotti

altri oncogeni codificano proteine nucleari che si legano al DNA; quindi questi oncogeni multipli possono collaborare e ottenere la produzione di un segnale di crescita permanente non piu' in armonia con la crescita cellulare normale.

Quindi l'esposizione a sostanze chimiche carcinogeniche presenti nell'ambiente, rappresenta probabilmente il fattore di rischio piu' importante (affiancando altri fattori come sesso, eta', razza, predisposizione genetica) nell'insorgenza di malattie neoplastiche; infatti fino ad ora sono noti almeno 100 carcinogeni chimici.

Il mondo accademico concorda che un sistema immunitario efficace e' gia' una garanzia di difesa contro "proliferazioni anomale" nel nostro corpo quindi usare concautela e solo se necessario cortisonici e immunosoppressori.

Clicca qui per la terza parte

oppure Visita la sezione dedicata ai prodotti